Messina, malasanità: muore con l’esofago perforato, indagato medico del Policlinico

La Procura di Messina ha indagato con l’accusa di omicidio colposo un medico del reparto di Chirurgia Generale del Policlinico per la morte di Mario Savasta, 75 anni, avvenuta lo scorso 28 agosto. Il decesso sarebbe stato provocato da una perforazione dell’esofago avvenuta durante un intervento chirurgico, alla quale conseguì la denuncia dei familiari dell’anziano.

Nel maggio scorso Savasta era stato ricoverato nell’ospedale Papardo dove i medici gli riscontrarono una incontinenza cardiale e gli fu consigliato di sottoporsi ad intervento chirurgico che fu eseguito il 25 giugno al Policlinico. Dopo pochi giorni Savasta ebbe la febbre alta ed i medici dopo un esame decisero di sottoporlo ad un nuovo intervento chirurgico per una perforazione dell’esofago del diametro fra 3 e 5 millimetri probabilmente provocata durante il predente intervento. Il paziente poi morì nel reparto di Rianimazione.