Le inchieste di StrettoWeb. Giffone (Rc): la strada provinciale 42 su “sbriciola” ad ogni inverno (foto)

La strada che collega la cittadina pianigiana con i paesi limitrofi è una vera e propria “mulattiera”. Anni di abbandono e incuria hanno drammaticamente peggiorato le condizioni della strada provinciale 42 Maropati- Giffone. In alcuni mesi dell’anno raggiungere il centro abitato di Giffone diventa impresa ardua. Talvolta la cittadina rimane isolata per giorni e giorni. Difatti, nella stagione invernale, le pioggie non fanno altro che “sbriciolare” la strada verso la cittadina famosa per i funghi. Dopo un maltempo è molto probabile trovarsi di fronte una frana di argilla che cade dalle pareti montagnose e che ostruisce la strada, alberi divelti dalla forza del vento, numerose buche sulla strada e come successo un paio di anni fa un crollo di parte della carreggiata. Il tutto provoca notevoli disagi e pericoli a coloro che transitano la Sp 42: lavoratori, studenti, gente comune che per necessità, ogni mattina partono da casa per recarsi sul proprio posto di lavoro e studio e che, il più delle volte arrivano in ritardo viste le precarie condizioni della strada. Il paese, famoso, oltre per i funghi,  per i paesaggi bellissimi, da un punto di vista della viabilità vive, quindi, momenti diffcili, soprattutto a causa delle istituzioni poco attente. Dopo la terribile frana in località Ferrea nel 2010, che ha lasciato isolato Giffone per molti giorni è intervenuto il parroco della cittadina don Pino Sabato, il quale disse ” le istituzioni considerano la nostra cittadina come un paese morto che diventa viva soltanto in campagna elettorale, quando c’è da raccogliere voti”. Durissime le parole del parroco che ha denunciato una situazione che già due anni fa era insostenibile. Allo stato attuale i cittadini sono inermi dinanzi ad una situazione all’apparenza senza via d’uscita. E’ d’obbligo fare un appello all’ente provincia affinchè investa denaro pubblico per la riqualificazione dell’arteria che lega Maropati a Giffone affinchè la popolazione giffonese non si senta di serie b.