La nuova metro di Miami sarà costruita a Reggio Calabria, alle O.Me.Ca.

“Finalmente una buona notizia per le O.Me.Ca. di Reggio Calabria. L’azienda di produzione di materiale ferroviario dell’Ansaldo Breda, si è aggiudicata la commessa per la metro di Miami, in Florida. Si tratta di un appalto che supera i 300 milioni di dollari, per la realizzazione di sei veicoli pilota e 130 di serie, che conferma l’affidabilità e la professionalità delle maestranze reggine e la capacità produttiva dello stabilimento di Torre Lupo”.
E’ quanto sottolinea il Segretario Questore del Consiglio regionale on. Giovanni Nucera, che manifesta tutto il suo compiacimento per un risultato “che – afferma – oltre ad assicurare continuità produttiva e un futuro alle O.Me.Ca. di Reggio Calabria, contribuisce a rafforzare gli alti livelli qualitativi di questo impianto che spesso viene immeritatamente considerato a rischio per carenza di commesse”.
“Un dato oggi – afferma Nucera – totalmente smentito dall’affidamento di un lavoro ad alta specializzazione e modernissima tecnologia. Una parte della produzione del materiale rotabile destinato al metrò della capitale della Florida, sarà realizzato a Reggio Calabria. Ed’ è questo ora l’aspetto sul quale vigilare aprendo un confronto con i vertici di Ansaldo Breda che non possono pensare di mantenere lo stabilimento di Reggio come la ‘cenerentola’ dell’intero gruppo”.
“La Metrorail di Miami, tra le tante proposte ha scelto quella italiana. Le O.Me.Ca. realizzeranno veicoli che saranno dotati di illuminazione led, a basso consumo, energetico, di un sistema di sicurezza con telecamere a circuito chiuso, wi-fi per passeggeri in transito, progettati con un design che include, tra l’altro, porta biciclette, sedili ribaltabili, pavimentazioni in composito, confacenti alle richieste e agli standard statunitensi, e della Florida in particolare”.
“Sarà davvero straordinario, anche per i nostri emigrati calabresi, residenti negli Stati Uniti, salire sui vagoni di un metrò contrassegnati con la scritta “O.Me.-Ca.” Reggio Calabria”. Una stabilimento che, sta migliorando sempre più il suo posizionamento a livello mondiale, come impianto del gruppo Ansaldo Breda”.
“Tuttavia – argomenta Nucera – non intendiamo mollare l’attenzione e la vigilanza verso l’unico vero stabilimento industriale di Reggio Calabria. Un presidio produttivo che ha sempre dimostrato di saper tenere il passo in termini di qualità ed elevata competitività. Spero solo – conclude il Segretario Questore del Consiglio regionale – che le vertenze in corso, alla luce di queste nuove acquisizioni di commesse di livello internazionale, trovino presto soluzione, a salvaguardia dei livelli produttivi e dei posti di lavoro, sui quali spesso incombe la minaccia della crisi”.