II^ Div.: il Milazzo pareggia anche contro il Vallée D’Aoste, occasione sprecata

Si può parlare a tutti gli effetti di occasione sprecata per il Milazzo Calcio che, contro il Vallée D’Aoste, diretta concorrente per la salvezza e a pari punti con i siciliani (5 prima della gara, ora 6), non va oltre l’1-1. Anzi i rossoblu sono anche costretti a inseguire, perché passano in svantaggio. Per entrambe le formazioni è quindi ancora penultimo posto in classifica nel campionato di Seconda Divisione Girone A. I siciliani sono in serie positiva da tre partite, ma per uscire dal pantano della zona retrocessione occorre vincere, specie contro avversari nella stessa condizione di classifica. Domenica prossima il Milazzo andrà in trasferta a Renate, squadra che si trova in piena zona play-off.

Cronaca del match:

L’avvio è positivo per il Milazzo, che ci prova su calcio piazzato (attento Frattali) e poi dalla distanza, con Suriano, che però trova ancora l’opposizione del portiere aostano. Si svegliano quindi gli ospiti, che impegnano in un doppio intervento un ottimo Tesoniero. Poi trovano anche il gol al 35′: a realizzare è Kanouté che salta due avversari e fulmina l’estremo difensore milazzese in uscita. Un po’ una doccia fredda per il Milazzo, che fino a quel momento non aveva meritato lo svantaggio.
La ripresa è tutta dei rossoblu comunque. Prima Carbone spreca un’ottima chance, poi al 60′ arriva il calcio di rigore per il Milazzo, con fallo di Emiliano su D’Amico. E’ lo stesso centrocampista a incaricarsi del penalty e a trasformarlo. I padroni di casa ci mettono il cuore, ma non riescono a trovare il secondo gol, nonostante il possesso palla. Finale nervoso (espulso Urso) e qualche errore arbitrale non modificano il risultato del match, che si chiude sul pari. Un punto che però serve davvero a poco a entrambe le squadre.

Tabellino:

Milazzo – Vallée D’Aoste 1-1

Milazzo: Tesoniero, Francesa Gherra (52′ Cartone) (85′ Bellich), Pepe, Strumbo, Salustri, Urso, Simonetti (68′ Campanaro), Cuomo, Calcagno, D’Amico, Suriano. A disp.: Previti, Pergolizzi, Candia, Rasà. All.: Perrone

Vallée D’Aoste: Frattali, Benedetto, Jidayi, Emiliano, Di Dio (68′ Cuneaz), Amato, Nocciola, Aracri (78′ Raimondo), Sinato, Furno (92′ Sbravati), Kanouté. A disp.: Pomat, Varricchio, Ropolo, Noro. All.: Carbone.

Reti: 35′ Kanouté (VdA), 60′ rig. D’Amico (M)

Arbitro: Gentile di Lodi
Note: Gara disputata a porte chiuse. Ammoniti Benedetto e Di Dio (VdA), Suriano (M). Espulso Urso (M) al 85′ per gioco scorretto.