II^ Div.: il Milazzo conquista un ottimo punto a Venezia

Preziosissimo punto del Milazzo Calcio che, nel decimo turno del campionato di Lega Pro, II^ Divisione, Girone A, pareggia 1-1 al “Penzo” di Venezia. Ancora a secco di vittorie i siciliani, ma la reazione c’è tutta dopo il periodo nero delle scorse settimane, dove latitavano società (che è cambiata) e risultati.

Il primo quarto d’ora del match regala poche emozioni. Prima occasione ovviamente per il più quotato Venezia, che col bomber Denis Godeas prova a sbloccare il risultato con un gran destro, ma Tesoniero si salva in angolo. Per i lagunari ci prova poi due volte Franchini, prima di testa, con palla fuori di poco, poi con un tiro da fuori, che però trova attento Tesoniero. Il Milazzo si difende con ordine e prova a ripartire in contropiede. Dopo un gol annullato a Campanella per fuorigioco, il Venezia si riversa di nuovo in avanti. E’ Maracchi a trovare il gol del vantaggio per i lagunari, pochi minuti dopo aver colto una traversa. Il centrocampista corregge di testa un ottimo cross di Cabeccia al 42′ minuto.
Nella ripresa si potrebbe pensare ad un’ordinaria amministrazione dei padroni di casa. Invece il Milazzo reagisce e lo fa ottimamente, trovando al 61′ il gol del pari. E’ Lewandoski a firmare la rete, dopo una percussione centrale e un gran sinistro da dentro l’area. Il Venezia prova a riportarsi in avanti, senza successo. Dal 77′ avrebbe anche la superiorità numerica (discusso rosso per Campanella), ma non riesce a sfruttarla. Tesoniero, la difesa e un po’ di fortuna preservano il risultato e il Milazzo torna in Sicilia con un ottimo punto conquistato su uno dei campi più difficili del campionato.

Tabellino:

UNIONE VENEZIA – MILAZZO 1-1

U. VENEZIA: Moreau, Battaglia, Bertolucci, Giovannini (75′ Bardelloni), Cabeccia, Princivalli, Maracchi, Margarita (68′ Migliorini), Godeas, Marconi (65′ D’Appolonia), Franchini. A disp.: Bonato, Dascoli, Scardala, Tonelli. All.: Zanin
MILAZZO: Tesoniero, Bellich (56′ Campanaro), Salustri, Simonetti, Strumbo, Pepe, Campanella, Cuomo, D’Amico, Lewandowski (79′ Urso), Calcagno (89′ Pergolizzi). A disp.: Previti, Gherra, Candia, Cartone. All.: Tudisco

RETI: 42′ Maracchi (V), 61′ Lewandowski

Arbitro: Pierro di Nola
Note: ammoniti Princivalli e Margarita (Venezia); espulsi al 77′ Campanella per doppia ammonizione e Tudisco (all. Milazzo) per proteste