Furgone travolto sulle rotaie: nessun ferito a bordo del treno, si valutano 3 ipotesi

Secondo quanto si apprende da fonti delle Ferrovie dello Stato, nell’incidente avvenuto oggi in Calabria, nel quale sono morte sei persone, né il personale ferroviario, né i passeggeri che erano a bordo del treno regionale – circa una decina – hanno riportato conseguenze. Le vittime, dunque, erano tutte a bordo del mezzo travolto, una Fiat Multipla e non un furgone, come inizialmente trapelato. Altri due uomini si sarebbero salvati perché scesi dal mezzo per aprire un cancello. Sembra che le vittime fossero tutte operai di nazionalità romena, di ritorno da una giornata di lavoro. L’impatto è avvenuto alle 17.15.

Per chiarire la dinamica dello scontro tra il regionale e la vettura gli investigatori stanno valutando tre ipotesi: che l’attraversamento ferroviario – una cancellata, e non il tradizionale passaggio a livello con le sbarre – fosse aperto o non assicurato con una chiusura adeguata; che sia stato forzato per raggiungere l’altra parte dei binari, evitando in tal modo un giro molto più lungo; o che il gruppo avesse le chiavi per aprire la cancellata. Particolari sull’accaduto potranno essere forniti dal proprietario del fondo che aveva in affidamento l’attraversamento ferroviario.