Emergenza rifiuti in Calabria, Giordano (Idv): “sistema nel caos”

Registriamo, purtroppo, l’assenza di una seria programmazione da parte del governo regionale rispetto agli effetti devastanti provocati da un sistema di smaltimento dei rifiuti in pieno caos, che fa paventare il rischio concreto di vedere rivivere nelle nostre città il nefasto modello campano di qualche anno fa”.

E’ quanto afferma il consigliere regionale Idv Giuseppe Giordano, che “esprime tutta la sua insoddisfazione per la risposta dell’assessore Pugliano durante il question time della seduta consiliare di ieri”.

Non ci si può limitare -  rileva l’esponente di Italia dei valori -  a rinviare la problematica alle competenze del Commissario delegato all’emergenza ambientale, il cui mandato  andrà a scadere a fine anno, senza che la Regione Calabria abbia approntato un seria programmazione sul punto, anzi, rinviando ogni approccio al tavolo governativo senza determinarsi in modo forte e autonomo. Non vorremmo che la Regione, evitando assunzioni di responsabilità, confidi in una ulteriore proroga del commissariamento, che ha dimostrato appieno il suo fallimento con sprechi di risorse e obiettivi mancati”.

Secondo Giordano “per evitare il collasso è necessario chiudere l’esperienza commissariale, riprogrammare tutto il settore coinvolgendo gli enti locali affinchè vengano individuate specifiche competenze ed evitare processi di deresponsabilizzazione, e definire un nuovo piano regionale dei rifiuti, a cominciare dalla raccolta differenziata, di competenza regionale, i cui risultati in questi anni sono stati fallimentari”.