Continua a tremare la terra sul Pollino, la più forte è stata di magnituto 2.5

Continua a tremare la terra tra la Calabria e la Basilicata. Quattro le scosse registrate nella notte dall’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv) sui massicci del Pollino e del Sirino. Le prime due, alle 2:24 e alle 2:25 di magnitudo 2.1 e 2.5, hanno interessato il distretto sismico Monte- Alpi Sirino. Le altre, alle 4:55 e 4:56 entrambe di magnitudo 2.2, il Pollino con epicentro in prossimita’ dei comuni di Rotonda e Viaggianello (Potenza), e Laino Borgo, Laino Castello e Mormanno (Cosentino).