Collegamento leggero Cosenza-Rende: la BEI approva il finanziamento alla Regione

La Banca Europea degli Investimenti ha comunicato ufficialmente alla DG ed Autorità di Gestione del Por Calabria Fesr 2007/2013, dottoressa Anna Tavano, nonché al Dirigente del Settore Programmazione Comunitaria, ing. Luigi Zinno, che la BEI ha approvato il finanziamento del progetto Urban  Mobility Cosenza, quello che si riferisce al grande progetto “Sistema di collegamento metropolitano tra Cosenza, Rende e l’Università della Calabria”, comunemente conosciuto come “Metropolitana di Cosenza”. Il progetto, che comporta un impegno finanziario complessivo di 160 milioni di euro, era stato già approvato dalla Commissione Europea la quale aveva dato il via libera al cofinanziamento riferibile ai fondi comunitari. La decisione della BEI, per un importo di 35,8 milioni di euro, consentirà alla Regione Calabria di integrare il finanziamento comunitario con il previsto intervento finanziario autonomo. Il progetto – informa una nota dell’Ufficio stampa della Giunta regionale –  prevede la realizzazione di un servizio di pubblico trasporto che si svilupperà su undici chilometri, per il collegamento dei due principali Comuni dell’area urbana cosentina. Il sistema di collegamento metropolitano tra Cosenza-Rende e la Cittadella Universitaria di Arcavacata consentirà di trasferire su modalità sostenibili gli attuali servizi pubblici su gomma e di drenare gran parte del traffico di automezzi privati nell’area urbana di Cosenza-Rende. L’importo previsto per la realizzazione del progetto è, come detto, di 160 milioni di euro. La Commissione europea, approvando il progetto, aveva dato atto all’Autorità di gestione del Por Calabria Fesr 2007-2013 ed al dipartimento Programmazione di avere “fornito alla Commissione tutte le informazioni necessarie conformemente all’art. 40 del regolamento n. 1083/2006” rendendo in tal modo possibile, all’esito delle varie ed articolate attività istruttorie, l’approvazione del progetto stesso. Il via libera arrivato ora dalla BEI alla Regione Calabria, per la parte di finanziamento a carico della stessa Regione, consentirà di passare dalla fase della programmazione a quella della concreta realizzazione seguendo ovviamente i percorsi previsti ed obbligati dalle normative nazionali ed europee. “L’approvazione del finanziamento alla Regione, da parte della BEI -dice l’assessore regionale alla Programmazione nazionale e comunitaria, Giacomo Mancini – è il tassello definitivo necessario per la realizzazione dell’importante infrastruttura e ci riempie di soddisfazione. Conferma peraltro, come avevamo già avuto modo di sottolineare- che la strategia dei grandi progetti, capaci di incidere in profondità sulle realtà delle aree su cui insistono, oltre ad avere il conforto ed il placet degli organismi europei trova anche accoglienza piena e sostegno finanziario all’interno della Banca Europea degli Investimenti che, come è noto, prima di concedere un importante supporto economico, valuta con grande rigore e grande attenzione la fattibilità, l’impatto e l’economicità dei progetti stessi. Si conferma dunque vincente, su questo terreno -conclude l’assessore Mancini- la linea seguita sin dall’inizio dalla Giunta regionale guidata dal presidente Scopelliti e che riguarda, oltre alla metropolitana di Cosenza, altri grandi progetti che presto diventeranno realtà”.