Ciucci sull’A3 Salerno-Reggio Calabria: “è un’arteria strategica per l’Ue”

Salerno-Reggio Calabria e’ sbarcata oggi al Parlamento Ue per una presentazione, che a un anno dalla conclusione dei lavori, vuole risaltarne il ruolo cruciale per l’Italia e per la stessa Ue. ”La Salerno-Reggio Calabria ha un’importanza strategica”, ha affermato durante la conferenza ‘A3 un’Autostrada Europea’ l’amministratore delegato dell’Anas Pietro Ciucci. ”Ha consentito di rompere l’isolamento di vaste aree del Mezzogiorno” e costituisce un anello essenziale nel ”Corridoio Helsinki-La Valletta”. Viste le ombre che si sono addensate sull’opera, non ultimi i 382 milioni di euro di aiuti comunitari recuperati dall’Olaf, l’Ufficio anti frode della Ue, e la presenza dell’esercito per alcuni mesi nei cantieri, Ciucci ha voluto sottolineare l’impegno sul fronte della legalita’. ”Dove si muovono grandi capitali bisogna prendere forte precauzioni”, ha ricordato, indicando in particolare la ”tracciabilita’ dei movimenti finanziari, il sistema di controllo dei cantieri e dei materiali”. Gianni Pittella, Pd, vice presidente del Parlamento Ue e co-fondatore di Meseuro, il Centro studi che ha organizzato l’evento, ha ricordato che ”solo tramite le infrastrutture fisiche e materiali l’Italia e l’Europa possono recuperare competitivita’ e coesione”. Un appello che arriva mentre la Ue si e’ bloccata nei difficili negoziati sul prossimo bilancio comunitario 2014-2020.