Categoria: CATANIANEWSSICILIA

Caltagirone: 612 e-mail da tutto il mondo con richieste di informazioni sulla ceramica

Sono 612 le e-mail, con richieste di informazioni sulla ceramica di Caltagirone e sulla cittadina, ricevute dall’Ente autodromo di Pergusa dopo che le coppe in ceramica offerte dall’Ufficio regionale del Turismo di Caltagirone sono state consegnate, dal sindaco Nicola Bonanno, ai premiati del 41° Gran Premio del Mediterraneo, il campionato internazionale “Superstars” e “Gt Sprint International Series” svoltosi a fine ottobre all’autodromo di Pergusa, le cui immagini televisive sono state trasmesse in 62 Paesi. I messaggi di posta elettronica con richieste di informazioni provengono prevalentemente dall’Inghilterra, dall’Australia e dalla Nuova Zelanda.

“E’ l’ulteriore dimostrazione – afferma il sindaco Bonanno – della capacità attrattiva della nostra ceramica, che è preciso intendimento e impegno dell’Amministrazione contribuire a far conoscere e apprezzare sempre di più anche al di fuori dei confini nazionali”.

“Abbiamo colto in pieno l’obiettivo che ci eravamo posti – sostiene il direttore dell’Ufficio regionale del Turismo di Caltagirone, Livio Cardaci -, concorrendo a veicolare in numerosi Paesi la bellezza e l’arte indiscutibile di cui sono capaci i maestri calatini”.

Intanto l’assessore al Turismo e vicesindaco, Bruno Rampulla, annuncia alcune iniziative, “ispirate – spiega – alla consapevolezza dell’esigenza di fare squadra con alcune eccellenze del centro Sicilia come Enna, Piazza Armerina e Aidone e con il Val di Noto, e di unire localmente le forze, mettendo sempre di più insieme, come avvenuto con recenti conferenze di servizio, le diverse realtà – dall’assessorato ai Beni culturali e Turismo, all’Ufficio regionale Turismo, al Museo regionale della ceramica, alla Diocesi (a una riunione ha partecipato pure il vescovo Calogero Peri), ai Musei civici e alle scuole – che a vario titolo possono dare il proprio significativo contributo”.

Le iniziative in questione sono: la costituzione di un unico ufficio del Turismo con location a piano terra del Palazzo Libertini, gli incontri avviati con gli operatori del settore in vista del Natale e un educational tour organizzato al municipio per il prossimo 10 dicembre “per mettere a punto – spiega il vicesindaco -, insieme a guide professioniste, i percorsi turistici con cui meglio valorizzare Caltagirone, da quello sturziano, a quello dei musei, sino all’itinerario enogastronomico, che comprende anche la frazione di Santo Pietro”.