fbpx

Calabria, Caligiuri: “attivati complessivamente cinque bibliobus negli ultimi anni”

In Calabria negli ultimi anni sono stati attivati complessivamente cinque bibliobus, finanziati con diversi progetti di promozione della lettura dall’Assessorato Regionale alla Cultura. I bibliobus sono oggi utilizzati rispettivamente dai Sistemi Bibliotecari del Vibonese, del Lametino e della Valle dell’Esaro, oltre che dai Comuni di Crotone e Reggio Calabria. Questi cinque bibliobus sono la testimonianza che l’innovazione nelle politiche della lettura puo’ recuperare e valorizzare passate esperienze di successo, come le iniziative del Servizio Nazionale per la Lettura degli anni Cinquanta del Novecento. Nei dieci comuni del vibonese dove il servizio e’ stato monitorato negli anni 2010 e 2011 la biblioteca mobile ha prodotto risultati notevoli, con circa 1.500 prestiti la settimana, oltre 6.000 al mese: un numero capace di incidere sulla percentuale complessiva dei lettori calabresi. I costi della gestione dei bibliobus sono relativamente modesti e compatibili con l’attuale scarsita’ di fondi pubblici per sostenere le politiche culturali. ”L’utilizzo dei bibliobus puo’ essere una risposta intelligente per garantire, con modesti costi di gestione, la lettura di libri e giornali e per favorire le altre forme di consumo culturale. Non a caso speriamo di poter potenziare ulteriormente questo servizio”. Lo ha detto l’assessore alla Cultura della regione Calabria, Mario Caligiuri. ”I bibliobus – ha proseguito – si sono dimostrati strumenti efficaci per ampliare il diritto alla cultura a tutti i cittadini, in particolare ai giovani. Infatti, nelle situazioni piu’ disagiate non sarebbe economico realizzare investimenti per istituire biblioteche o aprire librerie, per cui occorre incentivare il consumo culturale, misurabile piu’ di ogni altra cosa con l’aumento del numero dei lettori”.