Basket: Barcellona espugna Veroli 78-82

Ottima vittoria per la Sigma Barcellona, che sul difficile parquet della Prima Veroli si impone 78-82. Vittoria che arriva nel finale grazie al “solito” Troy Bell, autore a dir la verità non della miglior partita da quando veste la maglia giallorossa, ma decisivo quando serve. E’ la quarta vittoria consecutiva per Barcellona, che così apre un’ottima striscia positiva e ora punta la vetta della classifica.

Il primo quarto è interlocutorio. Inizialmente Veroli scrive un parziale di 12-0, ribaltando il buon avvio di Barcellona. I giallorossi però reagiscono grazie alle triple di Sanders e Giuri e a Mocavero e rispondono con uno 0-10 che fissa il punteggio sul 17-14 per i padroni di casa. Il secondo quarto è tutto di Taurean Green, che mette a referto tutti e 12 i punti della sua gara e ribalta il punteggio, portando all’intervallo Barcellona avanti 37-40, grazie anche a Bucci e Mocavero.
Dopo la pausa lunga sembra finalmente svegliarsi Callahan, con un paio di canestri di qualità. La Veroli però non ci sta, e con Walker, Infante e Carenza cambia nuovamente le carte in tavola, fissando il risultato alla fine della frazione sul 64-61. L’ultimo quarto sembra una lotteria fino alla fine, quando Walker perde due palloni consecutivi, regalando la chance di vittoria a Barcellona. La responsabilità cade ovviamente nelle mani di Troy Bell, fin lì non un fattore. Prima una tripla, poi due liberi, e i siciliani espugnano con merito il Palasport di Frosinone.

Quattro uomini in doppia cifra per Barcellona: sono Mocavero, 14 punti con 8 rimbalzi, Sanders ne fa 13, mentre 12 punti a testa per Callahan e Green. Troy Bell invece segna solo 7 punti, tutti nell’ultimo quarto, 5 dei quali nel finale come detto, e quindi decisivi per la vittoria. Tra i padroni di casa ottima prestazione di Carenza, che arriva a 20 punti. Sono invece 18 per Walker e 17 per Jurevicus.