fbpx

Serie D, Messina: verso la trasferta di Paola. Catalano: Leon in campo dal primo minuto

Il Messina si appresta ad affrontare la terza trasferta della stagione, presso lo stadio “Eugenio Tarsitano” di Paola (Cosenza), la prima fuori dal territorio siciliano. L’ultima gara di campionato lontano dal S.Filippo (Ribera-Messina 3-0) resta una batosta indelebile e servirà di lezione per affrontare diversamente il prossimo impegno. Al momento, il Messina in trasferta detiene un tabellino di una vittoria ed una sconfitta con 4 gol al passivo e 2 gol all’attivo. E’ ancora presto per fare calcoli, ma è evidente un cambio di rotta. Considerando l’ostico impegno della capolista Cosenza che affronterà il CdM al Celeste, i giallorosso dovranno assolutamente puntare ai tre punti per farsi avanti prepotentemente verso vetta.

Stadio “Eugenio Tarsitano”

Gli avversari, sono i calabresi del Montalto Uffugo, approdati per la prima volta nella loro storia in serie D.  In rosa hanno diversi buoni elementi come, l’esperto portiere Ramunno ed il difensore Ginobili. Sifonetti (centrocampista offensivo) e Occhiuzzi (esperto esterno destro di centrocampo classe ’79) sono i calciatori di maggior talento. Il tecnico dei cosentini, Franco Giugno, ha già le idee chiare su come affrontare il match: tanta corsa e aggressività sui palleggiatori del Messina.

Le dichiarazioni pre-partita di Leon, e Catalano:

Leon: mi alleno costantemente con il gruppo da due mesi, sono più che carico. Spero di giocare domani a Paola per dare un contributo alla squadra, il mio inserimento in campo potrà servire per creare squilibri tra i reparti degli avversari. In campo preferisco partire dalla sinistra per poi potermi accentrare, ma resto a disposizione del mister per qualsiasi ruolo, nel 4-3-3 mi trovo benissimo. Mi piace tener palla, ma so essere anche altruista. Contro il Montalto dovremo evitare di vincere negli ultimi minuti come spesso è successo, il gruppo è in costante crescita ma c’è molto su cui lavorare. Una squadra come il Messina che vuol vincere ampiamente il campionato deve saper conquistare tante vittorie in trafserta, magari senza soffrire troppo. Verosimilmente la partita la faremo noi, dovremo saper gestire il possesso palla (come dice sempre il mister). Se c’è un rigore? Lo batte Corona!

Catalano: Leon si allena da due mesi con grande intensità, sono felicissimo che sia finalmente disponibile, domani sarà tra i titolari. Adesso con tutta la rosa a disposizione sono ampiamente soddisfatto. Per la gara di domani, non sottovaluterei il Montalto, dobbiamo fare una grande partita. Per far spazio a Leon valuterò gli under in difesa, più precisamente gli esterni del reparto, non escludo che in attacco possa esserci Parachì dal primo minuto. Domenica, come sempre, cercheremo di fare la partita prendendoci tutti i rischi del caso, il nostro obiettivo è sempre la vittoria.