fbpx

Seminara (Rc): sequestrata officina abusiva che sversava oli nelle fognature

Gli uomini del Corpo di Polizia Locale hanno portato a termine una nuova operazione in materia di tutela dell’ambiente, ponendo i sigilli ad una officina abusiva nel centro di Seminara su Decreto di sequestro preventivo emesso dal Giudice per le Indagini Preliminari Dr.Gaspare Spedale su richiesta del Sostituto Procuratore della Repubblica Dr.Francesco Ponzetta che ha coordinato le indagini. Gli uomini della Polizia Locale, durante un servizio di controllo del territorio nel Comune associato di Seminara diretto dal Tenente Emilio Paturzo, avevano notato sul Corso Barlaam un cittadino bulgaro, A.A. di anni 33, intento a smontare il motore di una autovettura ed a disfarsi dell’olio minerale per motore esausto sversandolo nella griglia di un pozzetto comunale prospiciente l’officina. Immediatamente il soggetto veniva condotto presso il Comando per le formalità rituali e denunciato all’Autorità Giudiziaria che assumeva la direzione delle indagini, disponendo il sequestro dei locali dell’officina al fine di impedire la prosecuzione dell’attività illecita. I fatti sono stati ritenuti particolarmente gravi in considerazione del fatto che gli scarti di oli minerali per motori, ingranaggi e lubrificazione, clorurati, rientrano nell’elenco dei rifiuti pericolosi di cui alla DIRETTIVA 2008/98/CE del Parlamento Europeo e del Consiglio del 19 novembre 2008 con codice CER 13 02 04*, costituendo la loro immissione in fognatura grave fonte di pericolo per la salute pubblica.