fbpx

Scioglimento Comune Reggio, Laratta risponde a Daniele Romeo: “Naccari e Falcomatà sono persone serissime”

Non finisco mai di stupirmi della irresponsabile campagna della PDL che non ha ancora compreso ciò che è accaduto. Purtroppo il Ministero degli Interni ed il Governo hanno ritenuto di sciogliere gli organi elettivi di Reggio per contiguità alla criminalità organizzata“. Lo ha affermato l’on. Franco Laratta (Pd) rispondendo a Daniele Romeo. “Abbiamo poi letto – continua il parlamentare – che tale contiguità è in perfetta continuità con l’amministrazione precedente. Non riesco quindi a capire come l’ex capogruppo in Consiglio di questa maggioranza continuamente contigua, possa solo pensare di parlare di gente seria come Naccari Carlizzi e Falcomatà. Immagino solo che il loro livore per l’azione dell’avv. Naccari che ha messo a nudo il fallimento politico del modello Reggio e le ruberie milionarie perpetrate non abbia fine. Io ho rispetto per il lavoro dei commissari e invito Romeo a tornare sulla terra e a finire di calunniare le persone la cui storia personale non viene sporcata dalle loro meschine calunnie. Sarebbe facile per noi elencare le dichiarazioni dei 6 pentiti che parlano dei rapporti di Scopelliti con la criminalità organizzata e chiedergli se da segretario dello stesso Scopelliti non si era accorto di nulla. Allo stesso modo potremmo chiedergli degli altri collaboratori del presidente ex sindaco o di quel Romeo che il pentito Logiudice indica come tramite per scambi tra voti e case popolari. Ma che lo chiediamo a fare a Romeo. Sono cose che sono scritte negli atti giudiziari. Continui pure Romeo e il suo padrone Scopelliti a inventare storie e ad alimentare confusione, purtroppo per lui il tempo delle chiacchiere è finito“, ha concluso.