fbpx

Regionali Sicilia, un sito svela la sua condanna per tentativo di estorsione. Candidato con Musumeci sospende la campagna elettorale

E’ sospesa la campagna elettorale di Dino Oteri, comandante della Siremar, passato dal Pd al centrodestra. Il sito Livesicilia ha diffuso la notizia della sua condanna a sei anni di reclusione per tentativo di estorsione in un processo sulla compra-vendita di un immobile, risalente al 17 maggio del 2011. Auteri si era candidato a Messina, nelle regionali in Sicilia, nella lista Musumeci presidente. Ora ha deciso di ”sospendere la campagna elettorale” e lo ha comunicato direttamente con una risposta data al sito Livesicilia. Oteri si proclama innocente e spiega che il reato per il quale e’ stato condannato, ”con una sentenza di primo grado”, che e’ stata appellata, ”non prevede l’incandidabilita’”. ”Non ho nulla di cui pentirmi perchè‚ non ho commesso alcun reato”, afferma il comandante. Da 26 anni naviga nei mari siciliani, ed è padre di quattro figli. Quando si e’ candidato ”per sostenere il cambiamento” lo ha fatto, ‘‘per passione di impegno civile” e, ”conoscendo il codice etico della lista non pensato ingenuamente di poter suscitare tanto ‘rumore”’. ”Pertanto mi scuso pubblicamente con il presidente Musumeci e con gli altri candidati – conclude Oteriper il danno arrecato da queste notizie in una campagna elettorale avvelenata da un clima surreale”.