fbpx

Regionali Sicilia: si profila un clamoroso flop per Buzzanca, l’ex sindaco di Messina potrebbe non farcela!

E’ ancora presto, troppo presto per poter sapere chi saranno i 90 consiglieri Regionali del nuovo parlamento Siciliano, quando ancora mancano i dati non solo delle liste, ma anche addirittura dei candidati alla presidenza. Però, secondo le indiscrezioni del tanto discusso “Tonkav”, si profilano risvolti davvero clamorosi per quanto riguarda i seggi in provincia di Messina. Gli 11 consiglieri Regionali espressi dalla provincia di Messina, secondo Tonkav appunto, andrebbero così suddivisi: 3 o 4 al Movimento 5 Stelle che potrebbe superare il 20% delle preferenze affermandosi di gran lunga come il primo partito, poi 2 o 3 al Pd, accreditato dell’11,5%, uno o due soltanto per il Pdl, accreditato del 10,5%, e poi uno per Grande Sud. In bilico anche un seggio per l’Idv, il “Cantiere Popolare”, “Sel” e l’Mpa. Difficile che l’Udc arrivi al 5%, quasi impossibile per Fli.
All’interno del Pdl, il primo seggio – l’unico certo – andrebbe a Germanà, mentre il secondo, che è comunque in bilico, se lo giocano proprio Buzzanca e Formica fino all’ultimo voto.
E? quindi evidente che il Movimento 5 Stelle ha sbaragliato carte e programmi, e l’ex Sindaco di Messina, dimessosi qualche mese fa proprio per candidarsi all’Ars provocando così il 3° commissariamento negli ultimi 8 anni per Palazzo Zanca, rischia davvero una clamorosa esclusione dal parlamento siciliano. E di rimanere a spasso…