fbpx

Regionali Sicilia, Grasso: “Crocetta in prima linea nella lotta contro la criminalità organizzata”

Certamente le elezioni in Sicilia sono una manifestazione di antipolitica, il partito di maggioranza e’ il partito dei non votanti”. Lo dichiara Pietro Grasso, il procuratore nazionale antimafia, a margine delle audizioni della Commissione antimafia europea, stamane a Roma. Sul nuovo presidente della Regione Sicilia, Rosario Crocetta, Grasso afferma ”non e’ da oggi che si sa che Crocetta e’ in prima linea nella lotta contro la criminalita’ organizzata. Una volta a Bruxelles – prosegue Grasso – mi chiesero se mi sarei candidato per le regionali e io ho detto: ‘se c’e’ Crocetta perche’ dovrei, non c’e’ bisogno’. Magari gli ho portato fortuna”.
Proprio a proposito della mafia, Crocetta dichiara, durante un’intervista rilasciata all’Unità, che non si è astenuta dal votare ma che ”ha votato con tutte le sue forze per impedire la mia elezione e soprattutto per impedire questo accordo nuovo fra le forze progressiste e moderate che avra’ i suoi effetti nella battaglia nazionale”. E spiega: ”L’astensione e’ stata in parte fisiologica, perche’ si e’ votato un sol giorno, in parte dovuta a motivi reali che in Sicilia sono il 70% di investimenti in meno, la disoccupazione giovanile al 35%”.