fbpx

Palermo, Di Pietro: “applausi a Cuffaro? Ci vorrebbe libro di Sciascia”

Se Sciascia fosse vivo gli chiederei di scrivere un libro sul quel battito di mani che ha accolto Totò Cuffaro che in permesso premio è tornato al suo paese per incontrare un familiare: l’orgoglio di avere un governatore finito in galere per problemi di mafia”. Lo ha detto il leader di Idv, Antonio Di Pietro, in conferenza stampa a Palermo a sostegno del candidato governatore in Sicilia Giovanna Marano.

Di Pietro si riferisce all’episodio di quattro giorni fa, quando Cuffaro ha avuto un permesso di 6 ore per far visita al padre malato. Nel suo paese natale, Raffadali, in provincia di Agrigento, visibilmente dimagrito, Cuffaro è stato accolto da un applauso e da qualche “Ciao Totò!” all’uscita dalla casa del genitore.