fbpx

‘Ndrangheta, Leonia: il vero affare era manutenzione mezzi

La manutenzione dei mezzi meccanici della societa’ Leonia, partecipata del Comune di Reggio Calabria, era il vero e proprio affare della cosca della ‘ndrangheta Fontana. E’ quanto emerso dalle indagini di polizia e Guardia di Finanza che stamane hanno portato all’arresto del direttore operativo della societa’ Leonia e di altre sette persone tutti esponenti della cosca. La famiglia Fontana e’ titolare della societa’ Semac alla quale e’ stata affidata la manutenzione dei mezzi della Leonia. La manutenzione dei mezzi, secondo gli investigatori, ha garantito alla cosca Fontana un costante flusso di denaro. I collaboratori di giustizia sostengono che il denaro ricavato dall’attivita’ era diventato un ‘fondo cassa’ a disposizione delle cosche reggine. Una sorta di ”rimessa di denaro contante” proveniente dall’acquisto sovra stimato di pezzi di ricambio e componenti meccanici dei mezzi utilizzati nel ‘Comparto rifiuti’ che, attraverso un sistema di fatture gonfiate, venivano sostituiti dalla Semac con assoluta facilita’ e senza una preventiva autorizzazione della Leonia, registrando altissimi costi aziendali.