fbpx

Maxi-operazione anfimafia in Piemonte: “La ‘ndrangheta ha determinato l’esito delle elezioni comunali di Chivasso nel 2011”

”La ‘ndrangheta ha determinato l’esito delle elezioni comunali di Chivasso nel 2011”: lo scrive il gip Giuseppe Salerno, del tribunale di Torino, nell’ordinanza di custodia cautelare che oggi ha portato all’arresto di 22 persone. Secondo le indagini dei carabinieri, l’organizzazione criminale ha contribuito alla elezione del sindaco, Gianni De Mori, del Pd, dimissionario lo scorso gennaio, il quale comunque non figura tra gli indagati. Secondo quanto ricostruisce il giudice nell’ordinanza, inizialmente la ‘ndrangheta avrebbe voluto inserire vari candidati nelle liste ma poi gli affiliati avevano deciso ”di non schierarsi nelle liste di uno dei due candidati a sindaco che risultavano chiaramente favoriti (ovvero Bruno Matola per il Pdl e Gianni De Mori per il Pd), ma di favorire la lista capeggiata da Massimo Striglia, segretario provinciale dell’Udc (che non e’ indagato, ndr)”. L’obiettivo era ”rendere necessario il ballottaggio – spiega il gip – evitando che una delle due liste favorite potesse vincere al primo turno e, cosi’, a far diventare decisivo per la vittoria dell’uno o altro schieramento e quindi per la designazione del sindaco”. ”Ottenuto, poi, il risultato di costringere le forze politiche al ballottaggio – annota il giudice – forti dei voti raccolti e chiaramente determinanti per la vittoria al secondo turno, i sodali contattavano gli esponenti dei due partiti maggiori allo scopo di verificare quale delle due coalizioni avrebbe offerto loro le cariche piu’ importanti nella nuova giunta comunale in cambio dell’appoggio elettorale”. Dopo vari contatti con le due coalizioni, scrive ancora il giudice, ”l’associazione decideva di appoggiare la coalizione di centro-sinistra dietro la promessa di un assessorato, di un consigliere comunale e di altre cariche di rilievo: l’intera operazione elettorale conseguiva il successo sperato e, alla fine, risultava eletto sindaco di Chivasso il candidato Gianni De Mori, esponente del centro-sinistra”.