fbpx

Calabria, Scopelliti: “comuni sciolti? Rischio di consolidare il crimine”

Chi sbaglia paga. Ma generalizzare dicendo che Reggio è una città mafiosa è un’accusa grave con cui si condanna un’intera comunità“. Lo sostiene a Libero il governatore della Calabria Giuseppe Scopelliti, sindaco di Reggio Calabria per otto anni, aggiungendo: “Non permetto a nessuno di insinuare che la mia amministrazione era collusa”. “Nel Mezzogiorno, quando si realizza un vuoto nelle istituzioni, ciò comporta un problema molto serio, perché altri poteri potrebbero occupare questi spazi. Si corre il rischio di consolidare la forza del crimine organizzato. Non sono certo i commissari o il prefetto che possono dare risposte tempestive ai cittadini”, aggiunge Scopelliti.