fbpx

Calabria Jones: gli studenti calabresi “adottano” il mosaico con il drago dell’antica Kaulon

Gli studenti ‘adottano’ il drago marino, al centro del mosaico di 25 mq probabilmente del terzo secolo avanti Cristo scoperto pochi giorni fa vicino a Monasterace (Reggio Calabria): adoperandosi per una raccolta fondi e mettendo a disposizione le loro “paghette” contribuiranno cosi’ alla valorizzazione. “Da Monasterace riemergono nuovi tesori archeologici che confermano le straordinarie potenzialita’ culturali della Calabria. Ed e’ veramente bello che anche i giovani studenti ne colgano l’importanza forse piu’ di tanti adulti”, ha detto l’assessore regionale della Calabria alla Cultura Mario Caligiuri in visita all’area archeologica di Monasterace, dove la scuola media “Amerigo Vespucci” di Vibo Valentia Marina, guidata dalla preside Maria Salvia, sta realizzando il progetto “Calabria Jones”. Proprio nell’ambito del progetto gli studenti hanno ‘adottato’ il prezioso mosaico. “Un gesto simbolico, di alto significato che induce le istituzioni a intervenire rapidamente, come certamente faremo”, commenta Caligiuri, che prosegue dicendo che “anche questo e’ un risultato del progetto di educazione all’archeologia che stiamo svolgendo”. Nel corso dell’escursione gli studenti hanno potuto sperimentare il lavoro di “archeologo” presso il laboratorio del Museo di Monasterace, diretto da Maria Teresa Iannelli, che ha ricevuto l’assessore Caligiuri, insieme al presidente regionale del Fai Anna Lia Paravati Capogreco e al sindaco Maria Lanzetta. La scoperta si deve al paziente lavoro decennale dell’archeologo Francesco Cuteri che sta svolgendo una campagna di scavi che ha portato a questa scoperta, considerata una delle piu’ significative degli ultimi anni.