Tindari: muore sub durante battuta di pesca, era un poliziotto

Tragedia mercoledì sera nelle acque di Mongiove, sotto il promontorio del Tindari. Marco Lo Vercio, 38 anni, poliziotto in servizio a Patti e sub per passione, è morto durante una battuta di pesca in immersione. Lo Vercio si è immerso con alcuni amici intorno alle 11, nella “Secca del Tindari”, dove il fondale non supera i 15 metri di profondità. E’ probabile che però l’uomo sia stato colto da malore, ma nonostante si sia liberato dei pesi, non è riuscito a raggiungere la superficie. Solo verso le 18 alcuni bagnanti hanno notato il corpo che la corrente aveva trasportato alcune centinaia di metri a ovest, verso la foce del torrente Timeto. Inutile la corsa verso l’ospedale di Patti, dove Lo Vercio è giunto già morto. Sul corpo del giovane poliziotto è stata disposta l’autopsia, che cercherà di stabilire le cause della morte.