Messina: ricevuto a palazzo Zanca il campione olimpico di pallanuoto Massimo Giacoppo

Massimo Giacoppo, il campione olimpico della pallanuoto, medaglia d’argento a Londra 2012, è stato ricevuto stamani a palazzo Zanca dal sindaco di Messina, on Giuseppe Buzzanca, che ha consegnato all’atleta, nato nella città dello Stretto nel 1983, il crest in argento con lo stemma civico. Alla consegna hanno partecipato anche il presidente provinciale del Coni, Giovanni Bonanno, che ha donato il crest del Comitato, ed il neo-esperto comunale per lo sport, Gabriele Martelli. Alla cerimonia di saluto hanno partecipato i genitori dell’olimpionico, con i familiari ed il presidente della Polisportiva Messina, Giuseppe Carmignani, società nella quale Giacoppo ha militato sino al luglio del 2003, dopo aver esordito nella stagione 1998-99. Nel corso dell’incontro è stato sottolineato l’impegno dell’olimpionico non solo nello sport ma anche negli studi, essendosi laureato in Economia del Turismo e dell’Ambiente presso l’Università degli Studi di Messina. Giacoppo conta 99 presenze in Nazionale e nel suo palmares figurano, oltre all’ultima medaglia d’argento olimpica, il bronzo ai Campionati Europei Juniores, Bari 2002 ed ai Campionati Mondiali Juniores, Napoli 2005; un quinto posto ai Campionati Europei, Belgrado 2006 e la medaglia d’argento ai Campionati Europei, Zagabria 2010 ed al World League di Firenze nel 2001. Con i Club di appartenenza nel 2006 – 2007 ha vinto Scudetto, Coppa Italia, Coppa Campioni (Pro Recco) e nella stagione 2007 – 2008: Scudetto, Coppa Italia, Coppa Campioni, Super Coppa. Nella stagione 2010 – 2011: Coppa LEN (Rari Nantes Savona) e nel 2011 – 2012: Scudetto, Coppa Campioni, Adriatic league (Pro Recco). L’ultima premiazione di olimpionici messinesi a palazzo Zanca, risale al 9 settembre 2004, con Silvia Bosurgi, medaglia d’oro con il Setterosa alle Olimpiadi di Atene 2004 e Valerio Vermiglio, olimpionico con l’argento conquistato dall’Italvolley. Bosurgi è stata la prima atleta messinese ad avere conquistato l’oro olimpico e con Vermiglio costituisce la prima coppia di medagliati della città ad una stessa edizione dei Giochi olimpici. La medaglia di bronzo fu vinta da un altro messinese, Giovanni Calabrese che la conquistò a Sidney 2000, nel canottaggio (due di coppia), mentre Giovanni Scalzo, fu medaglia di bronzo nella sciabola individuale a Seul, nel 1988.