“Tutti al mare e tutti in barca in Calabria”: Mare sicuro 2012 tra provincia, Corigliano e Vibo

Una stagione turistico-balneare sulle coste cosentine fra Jonio e Tirreno all’insegna della sicurezza, grazie alla rinnovata collaborazione fra la Provincia e  le Capitanerie di Porto- Guardia Costiera  di Corigliano Calabro e di Vibo Valentia.
Una preziosa sinergia istituzionale, che si sperimenta ormai da tre anni, stabilita da una Convenzione sottoscritta stamane dal presidente Mario Oliverio e dai  comandanti delle Capitanerie di Porto di Corigliano Calabro,  Capitano di Fregata Antonio D’Amore, e di Vibo Valentia, Capitano di Fregata Paolo Marzio, presente l’assessore ai Trasporti Giovanni Forciniti.
L’intesa renderà attuabile e realizzabile il sistema provinciale di programmazione e pianificazione degli occorrenti interventi in materia di tutela degli ecosistemi marini e costieri, di difesa dei litorali, nonché di vigilanza e controllo sull’utilizzo delle acque e sulla circolazione dei natanti a motore per il perseguimento di adeguate condizioni di sicurezza.
L’attività operativa, con l’impiego del dispositivo navale e terrestre delle Capitanerie,  sarà effettuata  da quella di  Vibo Valentia Marina da Tortora ad Amantea e da quella di Corigliano Calabro da Rocca Imperiale a Cariati.
Si articolerà  nel monitoraggio delle acque costiere e dei prospicienti litorali, nonché delle foci dei fiumi, finalizzato a verificare lo stato delle acque marine ed interne; nel monitoraggio delle acque costiere e dei prospicienti litorali, a mezzo di sopralluoghi a terra e verifiche in are, finalizzato all’accertamento di eventuali fenomeni erosivi; nel supporto alle iniziative promosse dalla Provincia in materia di tutela dell’ambiente marino.
Quest’ultima  metterà a disposizione i fondi necessari che, come spiegato, permetteranno  un numero maggiore di uscite in mare per le attività previste.
Ma la rinnovata convenzione  non è l’unica azione che dalle due istituzioni va verso l’obiettivo della sicurezza: realizzata per il terzo anno consecutivo,  sempre in collaborazione tra Provincia e  Capitanerie- Guardia Costiera di  Corigliano e Vibo,  ritorna la campagna di informazione   “ tutti al mare…in Calabria” e “tutti in barca….in Calabria”.
Volantini illustrati contenenti consigli per i bagnanti e per i diportisti,  particolarmente riferiti ai comportamenti che  mettono a repentaglio la sicurezza, propongono  suggerimenti semplici eppure essenziali per allontanare ogni rischio.
Su tutti, in evidenza, il numero verde della Guardia Costiera, il 1530, utile nelle emergenze.
Il tema della sicurezza è fondamentale non solo sulle strade, ma anche per il mare. Curare l’informazione e lavorare sulla prevenzione significa allontanare rischi, anche gravi, e ridurre il numero di incidenti che spesso si verificano per mancata osservazione di regole basilari” ha detto l’assessore Forciniti, il quale ha informato come i volantini saranno massicciamente distribuiti presso gli stabilimenti balneari, nei centri commerciali, le stazioni ferroviarie e altri punti frequentati da turisti e diportisti. In più, come annunciato ancora dal delegato provinciale ai Trasporti, saranno organizzate manifestazioni di sensibilizzazione in alcuni centri del Tirreno e dello Jonio, con l’allestimento di punti informativi nei quali saranno presenti responsabili della Provincia  e delle Capitanerie.
Anche quest’anno rinnoviamo una collaborazione che è di notevole importanza, soprattutto guardando ai risultati raggiunti nel passato” ha quindi affermato il presidente Oliverio.
La risorsa mare- ha aggiunto-  è di importanza strategica per la nostra regione; ad essa  va destinata attenzione per tutto l’anno e non esclusivamente nella stagione estiva. Certamente in questa si registra la massima  frequenza ed è per ciò che  il protocollo punta a determinare condizioni di maggiore sicurezza, attraverso accorgimenti che garantiscono una fruizione e quindi periodi di vacanza tranquilli.
La convenzione è stata sottoscritta, sebbene la Provincia  non abbia competenze in tema di acque marittime, per offrire un supporto alla preziosa attività delle Capitanerie, presidi di legalità e sicurezza alle quali va un ringraziamento, e per loro al personale impegnato che svolge un costante lavoro a servizio della collettività”.
Grande soddisfazione è stata espressa dai Comandanti D’Amore e Marzio. Entrambi hanno  che hanno ancora voluto ringraziare la Provincia per la prosecuzione di  una sinergia definita forte e solida,  in direzione della sicurezza.