Tagli ai Tribunali: rischiano Milazzo, Mistretta e Sant’Agata

Coerente con la politica di austerity e di tagli intrapresa da Monti, il Governo ha proposto entro fine anno di chiudere quelle sedi giudiziarie considerate “minori”. La proposta del Ministero di Grazia e Giustizia è quella di eliminare 33 tribunali, 37 Procure della Repubblica e 220 sedi distaccate. Tra queste sedi distaccate quella di Milazzo, che fa capo al Tribunale di Barcellona Pozzo di Gotto, e quella di Sant’Agata di Militello, dipendente dal Tribunale di Patti. Inoltre, a rischio chiusura, il Tribunale di Mistretta.

La proposta è al vaglio del Ministro Paola Severino, e nelle prossime settimane sarà probabilmente trasformata in decreto legge. Nella politica di tagli al settore giudiziario sono già finiti i giudici di pace, che hanno visto la chiusura di quasi 700 uffici su 850 totali. Ci si chiede se questi tagli potranno portare ad una più oculata distribuzione delle risorse e quindi a snellire la macchina giudiziaria, o se causeranno ulteriori disagi ai cittadini. Ricordiamo che la media per una causa civile in Italia arriva a 9 anni di procedimento. Una durata incredibile, se si pensa che negli altri stati europei non deve superare necessariamente i 6 anni.