Sicilia, Lombardo: “non mi ricandido e curerò il mio agrumento”

Confermo che non mi ricandido a nulla. Ho espresso questa volonta’ ferma. Che faro’? Ho un agrumeto, e’ complicato governarlo e cercare di pareggiare i conti entro la fine dell’anno. Mi inventero’ un lavoro, sono ancora capace di intendere e volere”. Cosi’ il governatore della Sicilia, Raffaele Lombardo parlando del suo futuro in vista delle regionali di ottobre. ”Non è detto che non dia una mano alla causa politica nella quale credo ma non mi candido”, ha aggiunto.