Serie D: Lo Monaco – Acr Messina, si può fare!

Il possibile innesto della famiglia Lo Monaco nella società giallorossa entusiasma tutti i tifosi e sportivi messinesi. I suoi commercialisti, in questi giorni leggeranno attentamente le carte del Messina. Pochi giorni ancora e il futuro dell’Acr sarà più chiaro. Di certo stamane Messina non sarà nei pensieri dell’ex amministratore delegato del Catania. Alle 11, infatti, Lo Monaco senior sarà a Genova, a Villa Rostan, a presenziare la conferenza stampa in cui il presidente genoano gli affiderà ufficialmente la carica di direttore generale del club rossoblù. La nota diramata ieri dal Genoa lo definisce “uno dei manager più qualificati del calcio italiano, che entra a far parte ufficialmente della compagine societaria“.
Bel colpo, non c’è che dire. Dopo Catania, un’altra sfida ambiziosa in una grande città per il dirigente campano che in questi giorni non perderà di vista il progetto Messina. Da lunedì scorso l’Acr non è più un salto nel buio per il manager di Torre Annunziata ma messinese d’adozione. I suoi esperti amministrativo-legali stanno spulciando la situazione del club giallorosso, con particolare riguardo alla situazione debitoria. L’incontro di lunedì scorso è stato il primo vero approccio con i dirigenti peloritani, i giorni successivi hanno diradato molte nubi sulla possibilità di acquistare le quote del club giallorosso. Una partita che si può chiudere con poco più di 400mila euro al netto delle transazioni con i creditori. Nelle prossime ore il commercialista catanese Isidoro Torrisi redigerà una relazione sullo stato di salute della società da consegnare a Pietro Lo Monaco. Voci di corridoio sostengono che la risposta del grande dirigente sia affermativa ma intanto regna il silenzio.
Ieri i due Lo Monaco erano a Monza a seguire la Berretti del Milazzo impegnata nella semifinale nazionale contro il Frosinone. È andata male ai mamertini, sconfitti ai calci di rigore, ma per papà Pietro e il figlio Vincenzo è stata l’occasione per vedere all’opera un gruppo, messo su proprio dalla famiglia Lo Monaco, che ha raggiunto un risultato storico.
Dopo Genova e il weekend, Lo Monaco cercherà di chiudere l’affare Messina e dare il via all’operazione-rilancio in riva allo Stretto. Nel frattempo Manfredi ha lasciato in stand-by altre trattative, si va verso la fumata bianca che potrebbe arrivare la prossima settimana. Bonina valuta quale potrebbe essere il suo ruolo ma la sua grande voglia di tuffarsi nell’avventura-calcio è una importante base di partenza. Da trovare, eventualmente, solo il punto di equilibrio con Pietro Lo Monaco e avviare un progetto di rilancio in grande stile che la città attende da troppo tempo ormai.