Salemi (Tp): danneggiata sede Fondazione Sgarbi

La sede della Fondazione Sgarbi di Salemi è stata danneggiata nella notte da atti vandalici. Ignoti si sono introdotti nei locali dell’ex canonica della Chiesa Madre, scardinando il cancello d’ingresso. All’interno hanno distrutto vasi, porte degli uffici e arredi, per poi concludere sporcando con escrementi scrivanie e opere d’arte custodite nel cortine. La Fondazione è attiva da qualche mese, su iniziativa del critico culturale ed ex sindaco della città, Vittorio Sgarbi, e occupa tramite regolare affitto i locali danneggiati, concessi dal Comune.

Sgomento da parte della presidentessa dell’associazione, Antonella Favuzza: “Io non so quale sia la matrice di questo gesto. Rilevo però che dalla violenza verbale si è passati ai fatti. Non possiamo ignorare che nei mesi scorsi alcuni ragazzi della Fondazione sono stati aggrediti verbalmente, anche da soggetti che allora ricoprivano cariche istituzionali, offesi ripetutamente, colpevoli di essere ‘stranieri’ e invitati a tornarsene nei loro paesi. Valuteremo se vale davvero la pena continuare a investire tempo e risorse in un contesto in cui si accettano passivamente queste che io giudico ritorsioni, e nessuno, dai partiti politici alle associazioni culturali locali, sente la necessità e il dovere civico, di condannare queste azioni di violenza“.

Ricordiamo che Sgarbi è stato sindaco di Salemi dal 2008 fino al marzo 2012, quando l’amministrazione è stata commissariata per infiltrazioni mafiose. Per l’irruzione è il danneggiamento è partita un’inchiesta contro ignoti.