Riapre il Centro Recupero Tartarughe Marine di Brancaleone (Rc)

Anche quest’anno si riparte con le attività del Centro Recupero Tartarughe Marine di Brancaleone in collaborazione con l’associazione ambientale “Naturalmente Brancaleone”.
Il Centro di Recupero Tartarughe Marine sarà aperto ai visitatori dall’1 Luglio dalle 10:30 alle 12:30 e dalle 17:30 alle 20:00 tutti i giorni, sino al 15 Settembre.
Il Centro si occupa ormai da molti anni del recupero e riabilitazione delle Tartarughe Marine, in particolar modo della specie Caretta caretta, la più abbondante nel Mar Mediterraneo e l’unica nidificante nelle nostre coste.

L’Unione Internazionale per la Conservazione della Natura (IUCN) ha classificato le Tartarughe Marine come in pericolo d’estinzione. I maggiori rischi per le Tartarughe Marine riguardano la pesca accidentale, l’inquinamento e l’antropizzazione delle coste e anche se la femmina depone un gran numero di uova (80-120 uova) questo non basta ad assicurare la sopravvivenza della specie: per raggiungere la maturità sessuale, infatti, questi animali impiegano molto tempo (15-30 anni) e la mortalità giovanile purtroppo è molto elevata, tanto che 1 su 1000 arriva all’età riproduttiva.

Chiediamo quindi il vostro aiuto, nel caso in cui, per motivi diversi, qualcuno di voi avvistasse una Tartaruga Marina in difficoltà lo segnali prontamente alla Capitaneria di Porto chiamando il 1530 oppure contattando direttamente lo staff del Centro ai numeri:

0964934984
3401290736

Vogliamo rivolgere un appello ai pescatori che in qualche modo sono le persone più a stretto contatto con questi animali, il vostro contributo è fondamentale per la specie. Se vi capiterà di pescare accidentalmente una Tartaruga Marina, contattateci, possiamo dare una possibilità di sopravvivenza che non sarebbe possibile senza il nostro aiuto, le tartarughe non possono sopravvivere con un amo in gola in quanto non possono mangiare, o ingarbugliati nelle reti o in palagnari perché non potrebbero cacciare.

Il Centro di Recupero è nato appositamente per dare una possibilità di sopravvivenza agli animali che finiscono accidentalmente nei vari strumenti di pesca.

Facciamo presente che la segnalazione o la cattura accidentale di un esemplare di Tartaruga Marina Caretta caretta non implicherà alcuna sanzione da parte delle autorità, anzi vi saremo enormemente grati e riconoscenti per aver collaborato al salvataggio e alla salvaguardia di un esemplare in via d’estinzione.