Reggio: scatta l’operazione della provincia fiumare sicure

Le fiumare sono un tratto distintivo della nostra Provincia, dai monti al mare. Il loro corso, anche se breve, percorre grandi dislivelli, creando vasti avvallamenti nel suolo. La più grande fiumara dell’area grecanica è l’Amendolea, che sfocia a Condofuri Marina, disegnando sul territorio un enorme nastro argentato di ciottoli costeggiato da piante di agrumi e di ginestra. Lunedì prossimo, infatti, con i controlli sull’Amendolea, la Provincia darà inizio all’operazione Fiumare Sicure.
L’Amministrazione Provinciale di Reggio Calabria guidata dal Presidente Raffa darà avvio ad una campagna di sensibilizzazione e di monitoraggio sullo stato di salute dei torrenti e delle fiumare del territorio nonché ad una puntuale ricognizione sulle concessioni demaniali. A tal proposito, si susseguono incessanti le riunioni operative, coordinate dal Direttore Generale dell’Ente dott. Antonino Minicuci, in esito alle quali nei prossimi giorni saranno impiegate ben due squadre di controllo del territorio che vedranno impegnati il corpo di Polizia Provinciale e tecnici del Settore tecnico dell’Ente competente in materia.
Obiettivo principale è quello di proteggere l’ambiente e di porre fine ad eventuali abusi. Tali squadre effettueranno un controllo a tappeto a partire dalla Fiumara dell’Amendolea già dalla prossima settimana. Uno sportello sarà aperto, negli orari di ufficio, presso il Settore 16 Ambiente – Energia – Demanio Idrico e Fluviale – APQ Infrastrutture, per tutti coloro che vogliano segnalare eventuali abusi o procedere alla immediata e preventiva regolarizzazione della propria posizione di concessionario demaniale.
Massima attenzione sarà prestata dalla Provincia di Reggio Calabria per fronteggiare eventuali abusi in relazione a casi di estrazione non autorizzata di materiale litoide proprio al fine di prevenire eventuali modifiche irregolari degli alvei torrentizi capaci così di generare pericolose esondazioni nei mesi invernali con l’approssimarsi della stagione delle piogge. Un’azione di controllo e di prevenzione, quindi, per evitare di incorrere in rischi ed in danni che eventuali precipitazioni di tipo alluvionale possono provocare. L’obiettivo della Provincia di Reggio Calabria, anche in forza della legge regionale 34/2002 di delega delle competenze, è quello di intervenire preventivamente durante i mesi estivi per evitare i disastri altrimenti annunciati nel prossimo inverno. In modo scrupoloso ed imparziale sarà verificato lo stato del demanio idrico fluviale e, in particolare, saranno adottati tutti i provvedimenti necessari alla regolarizzazione delle Concessioni Demaniali e delle Autorizzazioni per l’estrazione di materiale litoide da corpi idrici, sempre se compatibili con il corretto assetto idraulico dei corsi d’acqua.