Reggio, Cantarella: “periferie abbandonate, intervenga il Comune”

E’ proprio a ridosso dell’estate che il degrado caratterizzante le periferie reggine salta fuori, in una tra le piu’ popolate circoscrizione del comune di Reggio Calabria: Pellaro”. Lo afferma Giuseppe Cantarella, Coordinatore Provinciale Generazione Futuro di Reggio Calabria. ”Nel lontano settembre del 2005 – ricorda Cantarellasi svolse la gara d’appalto per la realizzazione di un parco attrezzato sul lungomare di Pellaro. L’intervento, utile al risanamento della citta’ di Reggio Calabria, 7 anni fa, venne definito urgente. 857.348,65Euro di soldi pubblici sono stati messi a disposizione dal comune, considerando anche il non indifferente ribasso del progetto pari al 28,44%. Oggi, a distanza di diverso tempo, la struttura e’ stata si realizzata, ma abbandonata al suo destino. Quasi interamente devastata, dimenticata ed in certi punti, colpa sicuramente degli agenti atmosferici, autocollassatasi su se stessa. L’accesso alla stessa risulta praticabile in quanto i cancelli sono spalancati. Fili dell’elettricita’ scoperti, vetri frantumati, porte e finestre sfondate. Per non parlare dei termosifoni quasi distrutti. E quindi osservabile la pericolosita’ nei confronti di coloro che, incuriositi, vedendo i cancelli spalancati, si addentrano. Dei lavabi e dei WC sono rimasti pezzi di ceramica sparsi in giro per la struttura. Doveva sorgere un circolo velico. E’ evidente che cosi non e’ stato. La struttura, oggi, rappresenta uno di quei tantissimi luoghi oggetto di vandalismo”. Generazione Futuro chiede ‘‘l’intervento dell’amministrazione comunale in modo che la struttura venga messa in sicurezza ma soprattutto che vengano ultimate le procedure previste per il collaudo della struttura e l’eventuale assegnazione”.