Ragusa: due arresti per estorsione

I Carabinieri del Comando Provinciale di Ragusa stanno indagando su un episodio estorsivo in danno di un imprenditore, dietro il quale potrebbe nascondersi un vero e proprio racket del “pizzo” nella cittadina di Scicli (RG). Al momento i Carabinieri hanno arrestato 2 persone, un operatore ecologico incensurato ed un sorvegliato speciale, su ordine della Direzione Distrettuale Antimafia di Catania, accusate di estorsione aggravata dall’aver agito con modalita’ tipiche del “Metodo Mafioso”. I due, infatti, dopo averlo schiaffeggiato, si sono fatti consegnare da un imprenditore la sua autovettura Audi. Il giorno seguente gli estorsori avrebbero chiesto addirittura la copia della carta di circolazione , dovendo adempiere alla stipula del contratto assicurativo. Nel corso dell’operazione i militari hanno recuperato l’Audi dell’imprenditore e sequestrato 1 autovettura Porche e 1 BMW di grossa cilindrata, su cui sono in corso accertamenti per verificare se appartenenti ad altre vittime dei due arrestati.