Ragusa, caso di “malauniversità”. Una strana graduatoria da accettare senza lamentele…

Un bando di ricercatore di Storia contemporanea alla facolta’ di Lingue di Ragusa viene superato da un architetto, Melania Nucifora. Avevano partecipato altri 14 concorrenti, tra cui uno storico, Giambattista Scirè. Scirè, di Vittoria (Ragusa), ritenendo ingiusto l’esito dell’esame, si e’ rivolto Tar di Catania e ha ottenuto la sospensiva della graduatoria stilata lo scorso 20 dicembre. Ma la commissione d’esami non ha tenuto conto dell’ordinanza dei giudici amministrativi e ha confermato la sua esclusione. Lo strano casa viene riportato da un giornale locale e aspetta di essere vagliato dal ministro della Pubblica istruzione Francesco Profumo, dopo che sulla vicenda e’ intervenuto con un’interrogazione il deputato nazionale del Pd, Paolo Corsini.La cosa piu’ grave - dice Scire‘ – e’ che la commissione giudicatrice non ha tenuto conto dell’ordinanza del Tar che mi e’ favorevole e ha confermato la graduatoria impugnata, quindi, sono costretto a un giudizio di ottemperanza per farla rispettare, a parte il fatto che siamo di fronte all’ennesimo caso ‘malauniversita” che getta ombre sulla ricerca in Italia”.