Porto di Reggio: tavolo tecnico per tracciare il piano regolatore

Il tavolo tecnico chiamato ad analizzare la situazione del porto di Reggio Calabria, al fine di arrivare alle linee guida che tracceranno il piano regolatore portuale, ha finito il suo lavoro. Oggi si e’ tenuta l’ultima riunione alla quale hanno partecipato tra gli altri il presidente del Consiglio superiore dei lavori pubblici Franco Carrer, l’altro consulente esterno Andrea Ferrante, il professore Felice Arena dell’Universita’ Mediterranea, il direttore marittimo Gaetano Martinez. ”Il piano regolatore del porto -ha spiegato Carrer- va coordinato attraverso l’intesa con il piano strutturale comunale. Ci sono spazi specifici e spazi di interazione tra citta’ e porto; noi ragioniamo tra i due strumenti di pianificazione sapendo che anche cose che sono nell’ambito del piano della citta’ possono incidere sul piano del porto e viceversa. Lavoriamo a individuare quegli elementi sinergici e potenziali conflittualita’ che vanno eliminate”. Il tavolo tecnico concludera’ i suoi lavori dando suggerimenti all’amministrazione che dara’ avvio alla procedura per la stesura del piano regolatore portuale, d’intesa con la Direzione marittima. Tra le criticita’ individuate al momento c’e’ la dimensione del porto, ”ha poco spazio” ha commentato il presidente Carrer. Il sindaco Demetrio Arena ha sottolineato la sinergia tra amministrazione comunale e Direzione marittima dalla quale e’ ”nata un tavolo tecnico che da novembre a oggi ha concluso un lavoro costante e di qualita’ che ha riunito importanti professionalita’ del Comune e della Capitaneria di porto insieme a due tecnici esterni come il professore Carrer e l’ingegnere Ferrante. Subito dopo questo incontro, entro un mese -ha annunciato Arena- avremo le linee guida e poi partira’ il bando per l’elaborazione del piano regolatore del porto”.