Porto di Reggio: i dettagli del tavolo tecnico del piano regolatore

Prosegue a ritmo spedito il lavoro del Tavolo tecnico per l’elaborazione del Piano Regolatore Portuale che questa mattina, a palazzo San Giorgio, ha tenuto una conferenza stampa per illustrare i risultati raggiunti e definire le linee guida.
La conferenza ha preceduto l’ultima riunione alla quale hanno partecipato il Presidente del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici, prof. Francesco Karrer, l’Ing. Andrea Ferrante del Consiglio Superiore Lavori Pubblici, il Comandante della Capitaneria di Porto Gaetano Martinez, il Sindaco di Reggio Calabria Demetrio Arena ed i componenti del Tavolo Tecnico prof. Felice Arena, Ordinario presso l’università Mediterranea, Sandro Dattilo, Dirigente del Settore Urbanistica del Comune, i Comandanti Minnici e Terranova per la Capitaneria di Porto e la prof.ssa Francesca Moraci relatrice del Piano strategico Comunale.
I tavoli di concertazione con i titolari di concessione (operatori) in ambito portuale, potenziali investitori nel Porto di Reggio Calabria e i redattori PSC del Comune di Reggio Calabria sono stati conclusi. Il risultato dei tavoli di concertazione determineranno le “Linee Guida Programmatiche specifiche del Porto di Reggio Calabria” che dovrà essere approvato e condiviso, quindi “adottato” dall’Autorità Marittima, di concerto con il Comune di Reggio Calabria.
Le Linee guida programmatiche diventano uno strumento di indirizzo del Piano regolatore portuale, Successivamente dovrà essere predisposto il bando per espletare la gara di appalto pubblico di servizi per la “Predisposizione del PRP del Porto di Reggio Calabria”.
Contestualmente all’avvio delle attività, bisogna ricordarlo il Comune di Reggio Calabria ha presentato domanda di concessione per l’utilizzo dello specchio d’acqua davanti alla banchina Margottini, da destinare a Porto turistico.
“Il piano regolatore del porto – ha spiegato il Presidente Karrer – va coordinato attraverso l’intesa con il piano strutturale comunale. Ci sono spazi specifici e spazi di interazione tra città e porto; noi ragioniamo tra i due strumenti di pianificazione sapendo che anche cose che sono nell’ambito del piano della città possono incidere sul piano del porto e viceversa. Lavoriamo a individuare quegli elementi sinergici e potenziali conflittualità che vanno eliminate”.
Il tavolo tecnico concluderà i suoi lavori dando suggerimenti all’amministrazione che darà avvio alla procedura per la stesura del piano regolatore portuale, d’intesa con la Direzione marittima.
“Da Novembre, data di insediamento del Tavolo Tecnico, ad oggi – ha dichiarato il Sindaco Demetrio Arena – si stanno raggiungendo risultati di straordinaria importanza per la cittadinanza. Abbiamo la fortuna di poter contare su professionisti di provata esperienze che, gratuitamente, stanno fornendo la propria collaborazione per la redazione del Piano regolatore portuale”.