Palermo, smantellata rete di pusher: 18 ordini cautelari

Smantellata a Palermo una banda di spacciatori di droga. I carabinieri del Comando provinciale hanno eseguito 18 provvedimenti cautelari emessi dal gip di Termini Imerese a carico di una banda che gestiva lo spaccio di sostanze stupefacenti nel capoluogo siciliano, e che organizzava rapine. L’operazione, denominata “Piazza Pulita”, condotta dai militari dell’Arma di Misilmeri, in Provincia di Palermo, è stata coordinata dal procuratore di Termini Imerese Alfredo Morvillo, e dal pm Giacomo Urbano.      A far scattare le indagini è stata la scoperta di un gruppo che spacciava cocaina, eroina e hashish in provincia di Palermo, arrivando ad incassare circa 15 mila euro a settimana. Nel corso di alcuni controlli, un consumatore di cocaina aveva indicato il suo pusher, che venne arrestato. La vendita di droga veniva anticipata spesso da una telefonata o un sms dell’acquirente, che proponeva allo spacciatore un incontro in uno dei bar della piazza centrale di Misilmeri. Nelle conversazioni, la droga veniva indicata col termine “birra” o “mezza birra”, secondo il quantitativo da acquistare, un grammo o mezzo grammo. La consegna avveniva in luoghi pubblici, su appuntamento, in modo da non destare alcun sospetto.