Palermo: corteo dell’orgoglio gay attraversa la città

In migliaia ieri hanno seguito il corteo di quindici carri che ha attraversato la città. L’evento ha riunito gay, bisessuali, queer, lesbiche, trans, migranti e cittadini italiani, studenti, lavoratori, precari e disoccupati per manifestare non solo l’orgoglio ma l’identità e i diritti di tutti il popolo.
Ma cosa risponde il primo cittadino palermitano alla guida turistica americana che qualche giorno fa aveva considerato la Sicilia come “una delle maggiori roccaforti dell’omofobia in Europa”?
Orlando: “Frommer’s dice che la Sicilia sui gay é ferma al Medioevo. Tesi inaccettabile vogliono farsi pubblicità in vista del gaypride di Palermo“. Al corteo dell’orgoglio le parole del sindaco per dare un segnale forte dalla città. Orlando “Palermo sa cogliere ricchezza e valore delle differenze. Palermo riconosce e tutela diritti.”