Milazzo Calcio: spiragli per una soluzione positiva

Forse non è finita la storia dell’SS Milazzo nel calcio professionistico. In questi giorni si sono fatte varie ipotesi su chi avesse acquisito la società, il cui titolo di LegaPro Seconda Divisione è stato rimesso dalla precedente proprietà nelle mani dell’Amministrazione Comunale. Subito smentita l’idea che la Raffineria Mediterranea avesse potuto guidare una cordata, così come un’ulteriore ipotesi che guardava a imprenditori del Nord. La soluzione al momento più concreta è invece quella che vede coinvolto il gruppo Trinacria, composto da ex soci dell’ACR Messina.

E’ quanto conferma anche l’assessore allo Sport, Pippo Midili, a TuttoLegaPro.com“Scarto subito l’ipotesi della Raffineria. Nessun rappresentante di tale industria è venuto da noi a chiedere nulla né noi, come amministrazione, abbiam richiesto a loro di iscrivere la squadra al campionato. Ho incontrato persone che rappresentano la Trinacria e anche altri soggetti che hanno espresso l’intenzione di rilevare la squadra. Stiamo parlando di gente del Sud Italia. Dal Nord non c’è nulla, se non una persona che mi ha chiesto se poteva essere inserito in un’eventuale cordata”. Senza fine invece le frecciatine con la società uscente: “Noi al Comune abbiamo contattato la società, che a quanto ci risulta ha ancora la sede aperta a Milazzo, per farla interloquire con questi soggetti. I libri sociali infatti sono in mano a loro. Dispiace dire che ci sono state molte difficoltà all’inizio delle trattative, perché la SS Milazzo a volte era irreperibile. Io stesso sono in contatto con loro solo tramite l’addetto stampa”. Comunque non ci saranno ostacoli a eventuali trattative. Chiude infatti così Midili: “Ieri mattina (lunedì, ndr) il segretario Raffa è venuto a chiedere la dichiarazione di disponibilità del Comune, necessaria per l’iscrizione al prossimo campionato. Ci siamo attivati e in poche ore abbiamo consegnato tutto. Questo non significa che i Lo Monaco continueranno a fare calcio a Milazzo, significa che l’intera cessione del team può essere effettuata a qualsiasi compratore”.

Adesso l’obiettivo è trovare un imprenditore o una cordata affidabili, per poter permettere al Milazzo Calcio di continuare a esistere e a giocare tra i professionisti. Anche se nelle trattative potrebbe influire negativamente il dissesto finanziario della città, che dovrebbe essere decretato a giorni, e che potrebbe scoraggiare eventuali acquirenti.