Messina, black out nella zona Nord: in tilt l’ospedale “Papardo”

Un black out ha lasciato al buio e al caldo la zona Nord di Messina. In tilt l’ospedale “Papardo” costretto a sospendere l’attivita’ operatoria e quella dei laboratori clinici e terapeutici. A provocare il guasto, alle 3.30 della scorsa notte sarebbero stati lavori sulla linea interrata di media-alta tensione che attraversa via Consolare Pompea. L’Enel nel giro di qualche ora ha ripristinato con linee secondarie la linea di bassa tensione, e riportato l’energia nelle abitazioni e negli esercizi commerciali. La media-alta tensione e’ stata riattivata con un “cavo-attrezzo” volante solo alle 10.45 ma cio’ non ha consensito la ripresa della normale attivita’ ospedaliera al “Papardo”. Il direttore generale dell’azienda, Armando Caruso, ha protestato con l’Enel e ha informato il prefetto Francesco Alecci. E’ stato impiegato un gruppo elettrogeno per garantire la climatizzazione almeno ai reparti di Rianimazione ed Utic. L’Enel aeva offerto un proprio gruppo di continuita’ aggiuntivo ma il “Papardo” lo ha rifiutato in quanto non idoneo.