Mafia: ex ministro Conso indagato per false informazioni a pm

L’ex ministro della Giustizia Giovanni Conso e’ indagato nell’ambito della trattativa Stato e mafia per false informazioni a pubblico ministero. Sentito dai pm di Palermo sulle revoche, nel novembre del 1993, del carcere duro per oltre 300 mafiosi, disse di avere ”agito in solitudine”. Versione che non ha convinto la procura che proprio nell’alleggerimento del 41 bis vede uno dei punti oggetto del ”dialogo” tra parte delle istituzioni e Cosa nostra.