La prima regola al ristorante: chiedere sempre un buon vino reggino

L’assessore provinciale alle attività produttive Domenico Giannetta invita tutti i ristoratori che ne fossero interessati e che non lo avessero già fatto a contattare gli uffici dell’Assessorato per chiedere le loro copie della Carta dei Vini della Provincia di Reggio Calabria.

Ai primi quaranta, infatti, che inizialmente hanno aderito l’iniziativa si sono già aggiunti parecchi altri operatori del settore della ristorazione. Stiamo riscontrando ampio favore su questa iniziativa ed il nostro obiettivo di breve periodo è garantire la presenza di vini reggini almeno sulle tavole dei ristoranti calabresi.

La Carta Dei Vini della Provincia di Reggio Calabria  -  ricorda l’Assessore Giannetta così come aveva fatto già in occasione di una recente conferenza stampa che ha visto la presenza del Presidente Raffa, di Pierfrancesco Multari dell’Associazione Italiana Sommeliers, dell’Avv. Vincenzo Barca e del Dott. Saccà di Coldiretti (nella foto) – vuole essere uno strumento di facile lettura e veloce consultazione per il consumatore che ami scegliere la qualità dei prodotti di eccellenza in essa descritti. Si tratta di una pubblicazione che s’inserisce in un circuito di iniziative molto più ampio volto alla effettiva valorizzazione di quelle che sono le nostre tipicità e peculiarità sia sul fronte vitivinicolo sia dal lato enogastronomico.

Un ventaglio di eventi piccoli e grandi che, come Amministrazione Provinciale – prosegue Giannetta – in sintonia con il Presidente Raffa ed in assoluta coerenza con le nostre linee programmatiche stiamo portando avanti sin dal nostro insediamento. Crediamo che l’intero comparto vitivinicolo della nostra Provincia, le nostre etichette, siano esse DOC o IGT, rappresentino una vera e propria eccellenza.  I vini reggini sono, infatti, i naturali ambasciatori nel Mondo dell’identità del nostro territorio e della qualità nonché di tutto il buono che la nostra terra sa offrire. La sapiente tradizione ed il lavoro attento dei nostri viticoltori, il coraggio delle nostre imprese vinicole sono un punto di partenza fondamentale. Vogliamo però imprimere una spinta decisa verso la diffusione e l’internazionalizzazione dei nostri vini. L’Amministrazione Provinciale – sottolinea l’Assessore Giannetta – lo sta facendo garantendo la presenza del sistema enoico della Provincia di Reggio Calabria nelle più importanti manifestazioni internazionali nonché nelle fiere di settore di maggior successo.

Stiamo inoltre mantenendo vivo, come Amministrazione Provinciale un dialogo sincero, aperto e costante con le associazioni di categoria di riferimento.  Uno dei nostri principali obiettivi che ci prefiggiamo come Assessorato alle Attività Produttive di intesa con il Presidente Raffa è poi quello di incentivare la presenza dei vini reggini sulle tavole dei ristoranti italiani e nel Mondo. Per farlo, innanzi tutto, gradiremmo ad esempio che i nostri vini fossero presenti nei menù o nelle carte dei ristoratori non solo del nostro comprensorio ma, più in generale, della intera Regione.

A breve, invieremo a tutti una congruo numero di copie di questa carta invitandoli  ad accettare anche loro questa nostra sfida.  Un fattore quest’ultimo non ancora sufficientemente presente e diffuso, direi anzi ancora piuttosto raro. Come si può pensare infatti di incentivare l’economia locale se non si compiono prima di tutto questi piccoli passi?  Se vi capita poi di trovarvi in qualche ristorante fuori della nostra Regione, fateci caso, e cercate di leggere il nome della Calabria è fra le regioni presenti nella varie carte dei vini che state leggendo. E qualora la Calabria fosse presente, quante etichette della provincia di Reggio Calabria pensate di trovare? Purtroppo spesso ancora oggi, spesso, non ve n’è nessuna traccia. Per far si che questo accada, naturalmente il solo impegno della Provincia di Reggio Calabria non potrà bastare, ma se ognuno inizierà a crederci e farà bene la sua parte, Associazioni di Categoria, Aziende Produttrici, Ristoratori, tutti insieme potremo sicuramente vincere questa bella ed affascinante scommessa.

Che altro dire?  – conclude Giannetta – Scegliete con gusto e bevete calabrese e, anziché scegliere dalla carta i soliti vini costosi di altre regioni, magari, chiedete anche voi, prima di tutto, al vostro ristoratore di farvi assaggiare un buon vino reggino.