La Germania pensa al futuro: nel 2015 una rete con 50 pompe di rifornimento per le auto a idrogeno

Il governo tedesco della cancelliera Angela Merkel, con la partecipazione alcune aziende del settore, intende creare entro il 2015 in Germania una rete di 50 stazioni per il rifornimento delle auto a idrogeno. Lo ha annunciato oggi a Berlino il ministro dei Trasporti Peter Ramsauer. Le prime nuove stazioni di servizio per auto a idrogeno (oggi ce ne sono gia’ 15 in attivita’) saranno dislocate lungo le piu’ importanti autostrade e nelle aree a piu’ alta densita’ abitativa, ha spiegato Ramsauer. L’investimento, di circa 40 miliardi di euro, sara’ sostenuto dalle casse federali e da un gruppo di aziende private del settore, tra cui Daimler-Mercedes, Total, Linde, Air Liquid e Air Products. Stando ai piani del governo, la nuova rete di rifornimento dovrebbe agevolare le vendite di auto a idrogeno, fino ad arrivare a 50mila vetture su strada nei prossimi tre anni. Secondo quanto affermato da Thomas Weber, membro del cda di Daimler, le nuove tecnologie per le auto a idrogeno hanno un grande potenziale. Gia’ oggi tali vetture possono percorrere 400 chilometri con un pieno e il rifornimento dura tre o quattro minuti, un vantaggio non indifferente rispetto alle auto elettriche.