Grecia: arrestati due operai che hanno provato a “rubare” un ponte di 15 tonnellate

La crisi economica in cui la Grecia si dibatte fa si’ che la gente cerchi in ogni modo di sbarcare il lunario ma a volte qualcuno esagera. E’ il caso due greci, di 44 e 48 anni, dipendenti di una compagnia di costruzioni, arrestati ieri perche’ colti sul fatto mentre cercavano di smantellare e rubare un ponte in ferro di proprieta’ dell’azienda ferroviaria ellenica (Ose). I due erano arrivati sul posto con una gru ma qualcuno li ha visti e ha avvertito la polizia. Il ponteggio, lungo 15 metri e largo cinque, viene utilizzato per la posa in opera delle rotaie dei treni. Da quando in Grecia la situazione economica e’ peggiorata, episodi del genere si registrano sempre piu’ di frequente e sono nate vere e proprie bande dedite al furto di rame e altri metalli, tra cui i tombini in ghisa degli acquedotti e delle fognature oltre che dei trasformatori nelle cabine elettriche e dei relativi cavi. Pochi giorni fa, una banda di ladri rimasti ignoti ha fatto sparire un intero ponte di ferro che attraversava il fiume Strymomas nei pressi del confine fra Grecia e Bulgaria.