Gioia Tauro (Rc), uomo arrestato per il furto di 300 kg. di coprigiunti in ferro

La questura di Reggio Calabria comunica che nel pomeriggio di ieri personale dipendente, in collaborazione con personale del Comm.to di Gioia Tauro, ha proceduto all’esecuzione dell’ Ordinanza di Applicazione di Misura Cautelare della Custodia Cautelare in Carcere nr. 1668/2012 RGNR e nr. 1161/2012 RG-GIP emessa in data 04 Giugno 2012 dal Tribunale – Ufficio Gip del Tribunale di Palmi a firma del dr. Gaspare SPEDALE, traendo in arresto il nominato in oggetto, per il reato di furto di 300 kg. di coprigiunti in ferro a danno della ditta CIMOLAI s.p.a., che li deteneva presso l’area di stoccaggio denominata Fontanelle Nord lungo la SA-RC in direzione Reggio Calabria. Fatto avvenuto il 16 maggio u.s.

Le indagini svolte dal Commissariato di Palmi, nell’ambito degli appositi servizi effettuati per il controllo dei cantieri autostradali, riuscivano a dimostrare la colpevolezza dell’Amato.
Veniva, pertanto, depositata dettagliata informativa di reato a suo carico. La direzione delle indagini veniva assunta dalla Procura di Palmi (dott. E. Bucarelli), che inoltrava richiesta di ordinanza di custodia cautelare. Il G.I.P. emetteva ordinanza, eseguita nella serata di ieri.

L’Amato è stato associato presso la Casa Circondariale di Palmi.