Enna, simulavano falsi incidenti per ingannare le assicurazioni: 65 denunce

Con la complicita’ di alcuni avvocati e di medici compiacenti avrebbero inscenato numerosi incidenti stradali, tutti inesistenti, per truffare le compagnie assicurative. Adesso sono stati scoperti dalla Squadra mobile di Enna che ha denunciato 65 persone. Le indagini, coordinate dalla Procura di Enna, hanno preso il via dopo il rincaro delle polizze assicurative nella provincia a seguito del moltiplicarsi degli incidenti stradali e dalla chiusura in pochi anni del 25% delle agenzie attive nell’Ennese. Deferiti all’autorita’ giudiziaria anche alcuni avvocati, secondo gli inquirenti, avrebbero fatto parte della truffa e avrebbero persino assunto, a volte, il ruolo vittime dei finti incidenti. E ancora medici che avrebbero rilasciato falsi certificati attestanti danni fisici e faccendieri che avrebbero organizzato almeno una ventina di truffe. Altri sono stati denunciati per falsa testimonianza.