Crisi: oggi sul ‘Sole24Ore’ uno speciale chiamato “Salviamo l’euro”

Il Sole 24 Ore: oggi speciale “Salviamo l’euro” decisivi per l’Italia, per l’Europa e per l’euro. In vista del vertice europeo di fine mese, si infittiscono i contatti tra i leader europei. Sul Sole 24 Ore proseguono gli approfondimenti sulla Germania e sulle reazioni all’appello lanciato dal Sole 24 Ore il 12 giugno. Parigi intanto scende in campo: al prossimo vertice europeo del 28 giugno la Francia proporra’ un pacchetto di misure di stabilita’ finanziaria che preveda due elementi fondamentali. Il primo e’ l’affidamento alla Bce del compito di sorvegliare le banche di importanza sistemica, il secondo invece e’ l’utilizzo dell’Esm come strumento privilegiato per ricapitalizzare le banche che non superano gli stress test. Ancora tensione sul mercato dei titoli di Stato L’Italia e’ riuscita ad effettuare efficacemente un’asta di Bot a 12 mesi, ma a prezzi nuovamente rincarati. La raccolta ha fruttato 6,5 miliardi di euro, ma nonostante la scadenza ravvicinata, che solitamente e’ piu’ facile da piazzare sui mercati, i rendimenti in assegnazione hanno sfiorato un elevato 4 per cento. In precedenza sui Btp a 10 anni in circolazione – la tipologia di bond piu’ monitorata per saggiare le valutazioni dei mercati – i rendimenti erano in attenuazione. Sul Sole 24 Ore di oggi il punto sulle criticita’ dei mercati finanziari, l’attacco della speculazione a Spagna e Italia, i tassi tedeschi in rialzo, l’andamento di Bot e BTp da novembre a oggi. Tutti i segreti della Rc auto, nuovo appuntamento con lo “Sportello” del Sole 24 Ore E’ in crescita in Italia il numero di veicoli che circolano senza assicurazione. Un altro segno di crisi, ma anche un fenomeno che desta allarme sociale. Ecco cosa prevede la legge in questi e in altri casi che riguardano l’auto e i contratti assicurativi. Nuovo appuntamento con lo “Sportello” del Sole 24 Ore “La tua polizza per l’auto”, con i consigli su come ridurre il piu’ possibile il prezzo della propria polizza, i preventivi sia online sia cartacei, le procedure da seguire in caso d’incidente per minimizzare i possibili intoppi nell’erogazione del risarcimento e le spiegazioni sulla scatola nera, offerta da anni come opzione per risparmiare da alcune compagnie e ora regolata dal decreto liberalizzazioni.