Caserta: lite in caserma, muoiono due carabinieri

Sarebbe una vicenda passionale, il movente dell’omicidio-suicidio dei due carabinieri nella caserma di Mignano Monte Lungo (Caserta). Anche se dall’Arma dei carabinieri lo smentiscono (“Stiamo lavorando per ricostruire l’accaduto – ha detto Il comandante provinciale dei carabinieri di Caserta, Crescenzio Nardonema escludiamo questo tipo di movente“) è questa l’ipotesi investigativa sulla quale si lavora. I due militari, il comandante Angelo Simone, e il vice della caserma Tommaso Nella, sono usciti questa mattina preso in auto per servizio. Al rientro in caserma, poco prima delle dieci, una lite breve ma violenta nel corso della quale il comandante avrebbe sparato al commilitone uccidendolo e poi avrebbe rivolto l’arma contro di se suicidandosi. Il carabinieri che faceva da piantone è accorso richiamato dagli spari ma ha trovato due cadaveri. Poco dopo è stato accompagnato in ospedale a bordo di un’ambulanza del 118 perché sotto choc.